Mare Nostrum

Archivio Mostre

Le Cinque Terre e il Golfo dei Poeti nelle collezioni del CAMeC
16/02/2023 - 17/09/2023

Le Cinque Terre e il Golfo dei Poeti nelle collezioni del CAMeC

16 febbraio / 17 settembre 2023

Dal 16 febbraio 2023 il CAMeC presenta una rinnovata selezione dalle raccolte permanenti, a cura di Eleonora Acerbi e Cristiana Maucci, dal titolo Mare Nostrum. Le Cinque Terre e il Golfo dei Poeti nelle collezioni del CAMeC, che intende proporre, in specie ai numerosi visitatori che frequentano il territorio per turismo e coniugano la conoscenza dei luoghi con la digressione culturale, un florilegio delle rappresentazioni del paesaggio marino del Golfo della Spezia e delle Cinque Terre. La silloge compone numerosi testi visivi di diversa estrazione linguistica – fil rouge l’omaggio, il ricordo, la conoscenza del territorio spezzino.

Il percorso espositivo non segue un ordinamento cronologico, ma tematico, prendendo inizio dalla città della Spezia e dalla profonda insenatura sulla quale si affaccia, che, nel 1910, il drammaturgo Sem Benelli felicemente definì Golfo dei Poeti. Seguono diversi dipinti dedicati a Lerici, Portovenere, le Cinque Terre, accompagnati da opere grafiche, molto differenti nel linguaggio e nella invenzione esecutiva.

La mostra presenta un cospicuo novero di opere ‘storiche’, in quanto appartenenti alla raccolta che costituisce il fondo originario delle raccolte permanenti di arte contemporanea della Spezia. Questo si è formato a partire dall’immediato secondo dopoguerra, nel 1949, anno della prima delle tredici edizioni del Premio Nazionale di Pittura “Golfo della Spezia”, rassegna-concorso che, fino al 1965, ha chiamato a sé i più importanti interpreti della produzione pittorica italiana e ne ha collezionato oltre duecento lavori grazie alla lungimirante formula del premio-acquisto. Nei primi anni del Premio del Golfo il regolamento prevedeva l’ispirazione ‘marinara’, che ci ha consegnato, appunto, numerosissimi dipinti il cui soggetto è correlato al paesaggio del territorio spezzino, ancorché, in diversi casi, gli esiti formali siano sostenuti da un linguaggio di matrice astratta. Obiettivo del progetto espositivo è infatti accostare e confrontare opere che dialogano fra loro nell’affinità o distanza degli esiti formali, nel comune riferimento alla speciale bellezza di questa porzione della Liguria e del suo mare “verticale”, come efficacemente lo ha definito lo scrittore e giornalista Marco Ferrari.

Questi gli artisti in mostra: Aldo Angeli, Ercole Salvatore Aprigliano, Manlio Argenti, Renato Birolli, Bruno Cassinari, Riccardo Chicco, Guido Chiti, Mario Ciucci, Giovanni Cosenza, Paolo De Nevi, Oscar Di Prata, Giorgio Forma, Giovanni Frangi, Renzo Grazzini, Giuseppe Gusinu, Carlo Montarsolo, Francesco Musante, Navarrino Navarrini, Gabriella Peggion Zolezzi, Giacomo Porzano, Angelo Prini, Gigi Quaglia, Maria Questa, Paolo Rangoni, Pino Saturno, Roberta Signani, Leonardo Spreafico, Giuliano Tomaino, Francesco Vaccarone, Bruno Zoni.

CREDITS E INFO

mostra promossa da
Comune della Spezia
Sindaco e Assessore alla cultura, Pierluigi Peracchini
Dirigente Servizi culturali, Rosanna Ghirri

e prodotta da
CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea

INFORMAZIONI e CONTATTI

titolo: Mare Nostrum. Le Cinque Terre e il Golfo dei Poeti nelle collezioni del CAMeC

a cura di: Eleonora Acerbi e Cristiana Maucci

progetto grafico: Sarah Fontana

COMUNICAZIONE

Ufficio stampa Comune La Spezia: Luca Della Torre | Tel. +39 0187 727324 | Manda una email all’ufficio stampa

Salta al contenuto