it_flag en_flag

Didattica per le scuole

I MUSEI PER LA SCUOLA
Percorsi didattici 2020
Con l’aprirsi del nuovo anno scolastico, i Musei Civici della Spezia propongono percorsi didattici, adeguati alle normative anticovid, che si svolgono on line. Sperando di poter proseguire con percorsi al museo o con la presenza degli operatori didattici museali nelle classi nella seconda parte dell’anno, se l’emergenza sarà conclusa, si desidera far conoscere agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado le proposte di approfondimento sulle tematiche inerenti i diversi musei, che si sono iniziate a sperimentare negli ultimi mesi dell’anno scolastico precedente.
Non solo si propone una lezione con l’operatore che illustra le opere dei musei e le tematiche proposte, ma si effettueranno anche laboratori guidati online con materiali di facile recupero che gli studenti realizzano in classe o a casa seguendo le indicazioni dell’operatore didattico. 
Si esprime così la volontà dei Musei di proseguire, pure con nuove modalità, un’importante attività educativa che permetta ai giovani di conoscere ed avviare un processo identificativo con il patrimonio museale cittadino.
Ogni percorso ha un costo di 2 € a partecipante; ogni classe corrisponde la quota complessiva tramite bonifico bancario. 

I LABORATORI DEL CAMeC

CHE STRANO!
Ideazione e operatore Coop Zoe
AREE D’INTERESSE: arte e immagine, storia del territorio, sensoriale-manipolativa
DESTINATARI: scuola primaria I – V anno
MODALITA DI SVOLGIMENTO: incontro di 2 h che si svolge in modalità didattica a distanza con l’operatore che si collega in diretta con la classe, stimolando il dialogo e l’interazione. Visione commentata di un video tematico, visione commentata di una presentazione di immagini tematiche, laboratorio.
PROGETTO: un percorso per cogliere la bellezza del diverso e della stranezza, per vivere lo stupore e la meraviglia, alla scoperta di uno spazio del CAMeC allestito come una Wunderkammer dei giorni nostri, una “Camera delle Meraviglie” suggestiva e stravagante. Pareti coloratissime, suoni della natura e opere di artisti contemporanei creano l’ambientazione che dialoga con gli ospiti provenienti dai depositi del Museo Etnografico “Giovanni Podenzana”: alcuni uccelli, una lontra, un leopardo, un serpente, un osso di balena e un globicefalo. Nella fase laboratoriale si realizza una piccola scenografia dove prende forma la propria “creatura meravigliosa” elaborando strappi di carta.
MATERIALE NECESSARIO: un cartoncino bianco, fogli di carta bianca, pennello, tempere, matite colorate, pennarelli, forbici, colla stick; ulteriori materiali possono essere eventualmente concordati.

POP SHOP: ARTE E CONSUMISMO
Ideazione e operatore Coop Zoe
AREE D’INTERESSE: arte e immagine, storico-espressiva, sensoriale-manipolativa
DESTINATARI: scuola primaria I – V anno | scuola secondaria di primo e secondo grado
MODALITA DI SVOLGIMENTO: incontro di 2 h che si svolge in modalità didattica a distanza con l’operatore che si collega in diretta con la classe, stimolando il dialogo e l’interazione. Visione commentata di un video tematico, visione commentata di una presentazione di immagini tematiche, laboratorio.
PROGETTO: un percorso per guardare alla società dei consumi, del benessere e degli eccessi a partire dalle riflessioni e dalle prospettive suggerite dalla Pop Art, per arrivare a considerazioni sull’attualità. Le opere del Centro - da Warhol a Rosenquist, da Arman a Spoerri -, ci parlerano con linguaggi diversi dei nostri gusti standardizzati, dei simboli del nostro tempo, dei desideri della quotidianità: idoli da venerare, oggetti da accumulare, cibo da sprecare e celebrare, la pubblicità che diventa arte. Nella fase laboratoriale (opzionale per le scuole secondarie di primo e secondo grado) ci lasciamo andare al piacere di giocare con il linguaggio per immagini tipico della società dei consumi, assemblando ritagli pubblicitari e scarti di imballaggi.
MATERIALE NECESSARIO: un cartoncino bianco, ritagli pubblicitari e scarti di imballaggi, pennello, tempere, matite colorate, pennarelli, forbici, colla stick, colla vinilica; ulteriori materiali possono essere eventualmente concordati.

LA CASA CHE VORREI
Ideazione e operatore ARTEmisia Servizi Culturali
DESTINATARI: scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado
AREE D’INTERESSE: arte e immagine, storia dell’architettura
MODALITA DI SVOLGIMENTO: un incontro di 2 h in collegamento da remoto con modalità didattica a distanza
PROGETTO: case piccole, case grandi, castelli e palazzi... sono tante le tipologie di casa che si sono susseguite nelle diverse epoche. Diversi ambienti e differenti abitudini di vita, inoltre, ne hanno condizionato caratteristiche di costruzione e spazi abitativi. Un interessante video ci guida alla scoperta delle case presenti nella nostra città, curiosità e segreti nascosti saranno svelati. Le opere d’arte presenti al CAMeC sono ulteriore spunto di analisi e approfondimento sul concetto di casa e luogo del cuore. Successivamente, ogni partecipante realizza su cartoncino la casa che maggiormente ha catturato il suo interesse e, col contributo di ciascuno, realizziamo una città fantastica in 3D.
MATERIALE NECESSARIO: cartoncini bianchi ritagliati a forma di rettangolo di diverse dimensioni, matite, gomme, temperini, forbici, colori, colla stick, un cartellone bianco.

DAL COMPOSTO ALL’INCOMPOSTO
Ideazione e operatore ARTEmisia Servizi Culturali
DESTINATARI: scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado
AREE D’INTERESSE: arte e immagine
MODALITA DI SVOLGIMENTO: un incontro di 2 h in collegamento da remoto in modalità didattica a distanza
PROGETTO: che cos’è la “natura morta”? Quali i suoi significati più nascosti? Analizziamo e approfondiamo questo genere pittorico affermatosi nel corso del Seicento, per scoprire come i pittori moderni e contemporanei abbiano reinterpretato i soggetti tipici di queste composizioni artistiche. Successivamente, la classe allestisce una composizione con oggetti portati da ciascun bambino da casa. I partecipanti riproducono l’allestimento in modo realistico e, successivamente, in chiave moderna e contemporanea.
MATERIALE NECESSARIO: fogli A4 bianchi, matite, gomme, temperini, colori, oggetti vari come frutta, fiori, libri, bicchieri etc.

PERCORSO DIDATTICO INTERMUSEALE. SCOPRENDO LA CITTÀ: IL LIBERTY E IL FUTURISMO
Ideazione e operatore Coop Zoe
DESTINATARI: scuola primaria I-V anno, scuola secondaria di primo e secondo grado
AREE D’INTERESSE: artistica, storica, tecnica, museologica
MODALITA DI SVOLGIMENTO: i due incontri di 2 h che si svolgono a distanza in modalità didattica a distanza, con l’operatore che si collega in diretta con la classe, stimolando il dialogo e l’interazione. Visione commentata di un video tematico, visione commentata di una presentazione di immagini tematiche, laboratorio.
PROGETTO: un percorso pensato come un’esplorazione della città in cerca di dettagli urbanistici, architettonici e artistici che raccontano La Spezia dei primi decenni del Novecento, andando a rintracciare le decorative eleganze dello stile Liberty, gli echi e le testimonianze delle tensioni futuriste. Un’esperienza che prosegue all’interno degli spazi museali, che dialogano con ciò che sta fuori e intorno: al Museo del Sigillo osserviamo raffinate matrici Liberty, al CAMeC e alla Palazzina delle Arti scopriamo disegni, quadri futuristi e le origini del Premio del Golfo. Al termine di ogni incontro si svolge un laboratorio tematico (opzionale per la scuola secondaria): la realizzazione della propria iniziale seguendo i criteri del gusto Liberty.
MATERIALE NECESSARIO: foglio o cartoncino bianco A4, cartoncino colorato A4, matita, gomma, forbice, matite colorate, pennarelli, colla stick; ulteriori materiali possono essere eventualmente concordati.
Il progetto prevede inoltre la creazione del proprio menù futurista descrittivo, grafico, pittorico e materico
MATERIALE NECESSARIO: cartoncino bianco, colla vinilica, cotton fioc, colla stick, pasta, pennello, tempera, pennarelli, matite colorate, scarti e materiali di recupero a piacere; ulteriori materiali possono essere eventualmente concordati.

Download del programma didattico 2020-2021 dei musei civici

Per info e prenotazioni: cristiana.maucci@comune.sp.it e +39 0187 727530